Amoxil 250/500 mg per le infezioni del tratto urinario (UTI)

Amoxicillin usage and dosage for uti

Che cos’è l’infezione del tratto urinario?

Le infezioni del tratto urinario (UTI) sono un processo infiammatorio che si trova in varie sezioni del sistema urinario e causato da una flora patogena. Questo tipo di malattia ha un decorso recidivante con possibile sviluppo di gravi complicanze.

Per quanto riguarda la distribuzione, le infezioni delle vie urinarie si suddividono in:

  • Infezioni delle sezioni superiori: pielonefrite, ascesso renale;
  • Infezioni delle sezioni inferiori: cistite, uretrite e prostatite.

Cos'è l'infezione del tratto urinario?Una particolarità di questo tipo di infezione è un decorso asintomatico per un lungo periodo, e quindi può causare i cambiamenti ostruttivi e strutturali nelle sezioni superiore e inferiore del sistema urinario.

Secondo le statistiche, l’infezione delle vie urinarie è la seconda malattia comune nella pratica clinica batteriologica. Le infezioni respiratorie batteriche sono spesso soddisfatte. Negli Stati Uniti, più di 7 milioni di visite da un medico all’anno ricadono sulle infezioni del tratto urinario. 2 milioni di loro sono legati all’attacco di cistite.

La cistite è una delle infezioni più comuni delle vie urinarie e l’attacco avviene in inverno a causa del raffreddamento eccessivo del corpo. L’eccessivo raffreddamento è la causa più evidente delle infezioni del tratto urinario, ed è per questo che le persone che vivono nei paesi del nord sono soggette a queste malattie, e le persone che sono al gelo spesso ce l’hanno. Anche il minimo raffreddamento eccessivo del corpo può essere causa di cistite o pielonefrite.

Ogni malattia appare come risultato di batteri nella vescica urinaria indipendentemente dai fattori di sviluppo delle infezioni del tratto urinario e, in caso di pielonefrite, i batteri vanno ai reni attraverso il dotto renale.

Le donne spesso soffrono di questa infezione rispetto agli uomini, tuttavia, gli uomini si aspettano un decorso a lungo termine e persino grave della malattia durante lo sviluppo delle infezioni del tratto urinario. È correlato alla peculiarità dell’uretra e alla costituzione fisiologica delle vie urinarie.

In che modo un’infezione raggiunge il sistema urinario?

Un’infezione del tratto urinario inizia perché un’infezione batterica raggiunge i tratti. Un’urina sterile completa si forma nei reni e contiene solo acqua, sali e vari prodotti del metabolismo. Ecco perché, per danneggiare i reni, un agente infettivo dovrebbe prima penetrare all’interno dell’uretra, dove si creano le condizioni favorevoli per la sua replicazione, e poi andare alla vescica.

Le infezioni del tratto urinario dei bambini sono molto pericolose.Un’infiammazione della mucosa della vescica urinaria è chiamata cistite. Un paziente di solito presenta sintomi peculiari della malattia in questa fase (temperatura corporea elevata, dolore durante la minzione, minzione frequente).

Se manca l’adeguata terapia antibatterica, un’infezione arriva ai reni attraverso i dotti renali e si sviluppa la pielonefrite. La malattia si trasforma in una cronica in questa fase e complica l’ulteriore terapia. E se i pazienti adulti possono avvertire i sintomi della malattia in tempo e iniziare la terapia adeguata, lo sviluppo dell’infezione nei bambini è difficilmente diagnosticato.

Sfortunatamente, le infezioni del tratto urinario dei bambini sono molto pericolose perché spesso diventano croniche e possono causare gravi complicazioni ai reni in futuro.

In generale, la diffusione delle infezioni infiammatorie nella popolazione pediatrica è di circa 25 casi ogni 1000 bambini. È noto che all’8% delle ragazze e al 2% dei ragazzi di età inferiore ai 7 anni viene diagnosticato un episodio acuto di infezione delle vie urinarie. Questi dati non includono gli episodi che non vengono diagnosticati nelle condizioni cliniche, e quindi un numero di bambini con infezione delle vie urinarie è di 2-3 volte superiore a quanto affermano le fonti ufficiali.

Come fa un’infezione a raggiungere l’uretra?

  • Inosservanza delle norme di igiene personale;
  • Durante i rapporti sessuali non protetti (in circa la metà dei casi, l’infezione delle vie urinarie è causata dalle malattie a trasmissione sessuale);
  • Durante l’uso di alcuni metodi contraccettivi (anello del diaframma, agenti spermicidi);
  • Come conseguenza del ristagno urinario durante le malattie delle vie urinarie di varia origine.

Esiste un leggero rischio di sviluppo della malattia a causa delle complicanze dell’infezione respiratoria. Gli organismi patogeni penetrano nel sistema urinario attraverso il sangue e la funzione immunitaria è ridotta ei batteri si replicano facilmente. In questo caso, i batteri spesso danneggiano le parti superiori: reni e vescica urinaria e la malattia colpisce l’uretra.

Uso e dosaggio dell’amoxicillina per l’infezione del tratto urinario (UTI)


Le infezioni batteriche delle vie urinarie sono suddivise in semplici e complicate. La differenza tra loro consiste nei sintomi e nella flora patogena che causa un processo infettivo.

I principali agenti delle infezioni non complicate delle vie urinarie:

  • Escherichia coli;
  • Staphylococcus saprophyticus;
  • Proteus mirabilis.

I principali agenti delle infezioni complicate delle vie urinarie:

  • Staphylococcus aureus;
  • Proteus spp .;
  • Pseudomonas spp .;
  • Klebsiella spp .;
  • Infezioni delle dita.

Usi e dosaggio dell'amoxicillina per l'infezione del tratto urinario.Essendo le malattie di origine batterica, una terapia farmacologica si basa sull’utilizzo dei prodotti antibatterici ad azione ampia.

Se le infezioni non complicate sono spesso causate da un agente, le infezioni complicate possono essere causate da 2-3 batteri che possono avere una diversa vulnerabilità all’antibiotico. Questo è il motivo per cui vengono utilizzati farmaci con azioni generali come l’amoxicillina.

Inoltre, un trattamento empirico influisce sulla scelta del farmaco, è un metodo di trattamento quando il farmaco viene prescritto prima di avere i risultati del test batteriologico. In questo caso, l’amoxicillina gioca un ruolo importante perché fa fronte alla maggior parte dei principali agenti dell’infezione e può essere un farmaco chiave nella terapia.

Ma è necessario ricordare che secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità, la resistenza dei batteri all’amoxicillina varia a seconda di una regione. Ad esempio, negli Stati Uniti e in Canada, si osserva una dinamica positiva durante l’uso di Amoxicillina e vi è una debole resistenza degli organismi a questo antibiotico.

Nell’Europa orientale, in Russia e in alcuni paesi asiatici, la vulnerabilità di E.coli all’azione dell’amoxicillina è diminuita e si parla di una minore efficacia della terapia. Nonostante ciò, i farmaci a base di penicillina sono gli antibiotici più efficaci nel trattamento delle infezioni del tratto urinario (UTI), ed ecco perché.

Un regime di trattamento e dosaggio dell’antibiotico dipende da diversi fattori:

  • Età e massa corporea di un paziente;
  • Tipo di infezione del tratto urinario;
  • Tipo di malattia complicato o non complicato;
  • Semiologia.

Di norma, durante le forme complicate delle infezioni del tratto urinario (in particolare la pielonefrite), si consiglia una degenza ospedaliera per controllare le funzioni dei reni. Aiuterà a evitare le complicazioni e prevenire l’insufficienza renale nel tempo.

Amoxicillina per la cistite.In caso di tipi di infezioni non complicati, viene utilizzato il seguente regime terapeutico:

  • Cistite negli adulti: 1 pillola di Amoxicillina 500 mg 3 volte al giorno entro 3-5 giorni;
  • Pielonefrite negli adulti: 1 pillola di Amoxicillina 500 mg 3 volte al giorno entro 14 giorni;
  • Uretrite negli adulti: 1 pillola di Amoxicillina 500 mg 3 volte al giorno entro 3-5 giorni.

Le pillole vengono prese ogni giorno, con un bicchiere pieno di acqua limpida. Poiché l’amoxicillina è resistente agli acidi e non perde le sue proprietà farmacologiche durante l’interazione con il cibo, le pillole possono essere assunte prima e dopo i pasti.

È molto importante seguire l’intervallo tra l’uso delle pillole durante il trattamento. Dovrebbero essere almeno 5-6 ore e non più di 8 ore.

Il trattamento delle infezioni infiammatorie delle vie urinarie dei bambini necessita di una terapia più lunga. Più piccolo è il bambino, più lungo sarà il periodo di utilizzo dell’amoxicillina. Questo antibiotico è sicuro per i bambini, un trattamento di lunga durata non aumenta il carico sul fegato.

  • Cistite nei bambini sotto i 10 anni: 1 pillola di Amoxicillina 250 mg 2-3 volte al giorno per 7-10 giorni.
    Il trattamento della pielonefrite nei bambini prevede due fasi:
  • 1 fase – una terapia antibatterica iniziale: 1 pillola di amoxicillina 125/250 mg 3 volte al giorno per 14-20 giorni;
  • 2 fasi: una terapia anti-ricaduta: 1 pillola di Amoxicillina 125/250 mg 2-3 volte al giorno per 1-3 settimane.

Il trattamento della pielonefrite dei bambini con gli antibiotici deve essere controllato da un medico. L’autotrattamento è sconsigliato perché il trattamento o il dosaggio non corretto può aumentare la resistenza dei batteri alla terapia.

Quanto velocemente agisce l’amoxicillina per le infezioni del tratto urinario?

L’amoxicillina ha un livello molto alto di assorbimento a livello intestinale. Circa il 95% del principio attivo viene completamente assorbito nel flusso sanguigno entro 1-2 ore dall’uso della pillola. Di conseguenza, l’azione dell’antibiotico inizia diverse ore dopo l’uso.

Tuttavia, per neutralizzare efficacemente l’azione dei batteri nel tratto urinario, è necessario del tempo. I valori di efficacia dell’amoxicillina sono di 3-4 giorni durante l’infezione delle vie urinarie.

I sintomi della malattia si conservano entro 2 giorni dal momento del trattamento. Quindi, un paziente si sente meglio, il dolore durante la minzione si riduce, la frequenza di urinare diminuisce e la temperatura corporea diventa normale. Più alta è l’infezione nel tratto, più tempo impiega l’amoxicillina per uccidere i batteri.

Per trattare l’uretrite, saranno sufficienti diversi giorni per neutralizzare efficacemente la flora patogena.

In caso di cistite e pielonefrite, è necessaria meno di una settimana affinché l’amoxicillina uccida le cellule degli organismi e provochi un miglioramento dei sintomi.

Se si riferisce ai tipi complicati di infezione del tratto urinario, l’amoxicillina può iniziare ad agire più tardi e un paziente non sentirà il miglioramento dei sintomi della malattia nella prima settimana. Nonostante questa situazione, il trattamento deve essere continuato perché un rifiuto dell’antibiotico può causare un attacco della malattia e quindi l’amoxicillina perderà la sua efficacia.

Amoxil per le infezioni del tratto urinario in gravidanza

Se a una donna incinta viene diagnosticata un’infezione del tratto urinario, viene avviata immediatamente una terapia terapeutica. Gli agenti dell’infezione del tratto urinario penetrano facilmente attraverso la placenta e possono causare un’infezione del feto. Inoltre, l’attacco di un’infezione può aumentare il rischio durante il travaglio e causare complicazioni durante la gravidanza.

Un medico fa ancora una scelta finale dei farmaci antibatterici e dipende da un termine della gravidanza, dalla sua efficacia e dai possibili rischi per il feto. Sfortunatamente, molti antibiotici non vanno bene per le donne incinte.

Ad esempio, i fluorochinoloni sono vietati durante l’intera gravidanza, il cotrimossazolo è controindicato nel primo e terzo termine, gli aminoglicosidi possono essere assunti solo per indicazioni di vita ma il rischio di effetti collaterali è troppo alto.

Amoxil è uno dei pochi antibiotici consentiti per l’uso da parte delle donne in gravidanza e ha un’efficacia sufficiente durante l’infezione del tratto urinario. Gli studi clinici hanno dimostrato che l’uso di Amoxil durante la gravidanza non provoca alterazioni patologiche nello sviluppo del feto e non ci sono complicazioni durante il travaglio.

Inoltre, l’amoxicillina ha un basso indice di effetti collaterali, e quindi le donne in gravidanza hanno spesso sintomi spiacevoli legati all’uso dell’antibiotico.

Durante l’uso di Amoxil per l’infezione del tratto urinario in gravidanza, una dose giornaliera di antibiotico viene leggermente ridotta.

  • Il trattamento deve essere iniziato dalla dose minima di 250 mg 3 volte al giorno.

Se questo dosaggio non fornisce gli effetti richiesti entro 5 giorni, una dose giornaliera può essere aumentata fino a 500 mg e la dose giornaliera sarà fino a 1,5 g.

L’aumento della dose è possibile solo dopo aver effettuato il test batterico e il consulto di un medico. Ginecologo e nefrologo dovrebbero esaminare un paziente in caso di infiammazione renale (pielonefrite).